Senza categoria

Homekit di Apple: guida AGGIORNATA 2019

Homekit di Apple: guida AGGIORNATA 2019 agli accessori disponibili (e al loro funzionamento)

Nel 2019 il processo di trasformazione delle tradizionali abitazioni in case smart super-tecnologiche e sempre connesse è andato ancora più avanti, con l’aggiunta di device completamente nuovi e ancora più funzionali. Apple è riuscita a migliorare la propria piattaforma di domotica in modo ancora più semplice: è sufficiente avere il wi-fi in casa per riuscire ad accedere a tutti i vantaggi che i nuovi accessori promettono. I nuovi homekit proposti da casa Apple adesso possono adesso interagire tra di loro, così sarà possibile spegnere le luci e nello stesso momento accendere automaticamente le videocamere di sorveglianza, oppure azionare l’irrigazione automatica al raggiungimento di una certa temperatura esterna. Tutto quello che prima era fantascienza adesso è possibile.

Gli Homekit e dispositivi compatibili presenti in commercio

La Apple negli ultimi anni è riuscita a sviluppare un framework denominato appunto Homekit, attraverso il quale è possibile interagire a distanza con tutti i dispositivi smart intelligenti presenti in casa. Le aziende immettono sul mercato svariate tipologie di accessori compatibili con device Apple come le lampadine, gli irrigatori, i sensori che rilevano movimento e molto altro.
Sul mercato è possibile trovare ogni genere di dispositivo per la casa compatibile col sistema home di Apple: ciò vuol dire che può essere comandato a distanza attraverso il software dello smartphone, ma anche sfruttando l’assistente vocale Apple, Siri.

Grazie alle certificazioni Apple e alla compatibilità dei dispositivi con il device principale, è possibile utilizzare in sicurezza ogni accessorio della casa intelligente. Questi, infatti, verranno protetti con la crittografia end-to-end che tiene al riparo i codici segreti utili per la connessione, da ogni intrusione.

Creare la propria casa intelligente non sarà difficile: basterà installare i dispositivi e collegarli al proprio smartphone Apple utilizzando l’app Casa, e selezionare le funzionalità che si adattano meglio alle proprie esigenze. Ogni accessorio verrà collegato utilizzando un codice segreto, importantissimo per i dispositivi di sicurezza.

Accessori compatibili Homekit: giardino e out-door

L’innovazione della casa domotica si estende anche al giardino, con accessori e dispositivi ancora più all’avanguardia per la gioia degli amanti del verde. L’homekit più innovativo si chiama Gardena Smart System, composto da numerosi accessori collegati ad una stazione meteo. Questo sistema può essere utilizzato per irrigare alcune zone del giardino, sia su comando oppure automaticamente al raggiungimento di una determinata temperatura. Innovazione del 2019 è la possibilità di utilizzare i comandi vocali per azionare il sistema Gardena, e la produzione di un mini-robot taglia erba che si aziona automaticamente dopo piogge intense per regolare e tenere a bada la lunghezza del prato.

Con i nuovi sistemi avere un giardino invidiabile non sarà più così difficile. Per chi invece preferisce il modello base tradizionale c’è ancora l’irrigatore automatico Eva Aqa compatibile con Iphone. Utilizzando sinergicamente i vari accessori del sistema Gardena sarà possibile amplificare le potenzialità di ogni installazione.

Homekit per una casa sicura: le telecamere

Grazie al sistema Homekit di Apple è possibile tenere d’occhio la casa anche quando è vuota. Esistono diversi tipi di telecamere presenti in commercio, per alcune di esse è necessario pagare un abbonamento, altre invece non lo richiedono. Il modello più conveniente presente in commercio è la telecamera Omna D-link: si tratta di una videocamera ad infrarossi che può essere posizionata in ogni punto della casa e manda le immagini in streaming direttamente sullo smartphone. La videocamera è dotata di sensori ad infrarossi in grado di seguire i movimenti di eventuali intrusi ed altoparlante. Il suo utilizzo non richiede un abbonamento.

Altrettanto valida ma dispendiosa la telecamera Logitech Circle 2, che permette di conservare le registrazioni sul cloud previa sottoscrizione di un abbonamento annuale, utile per visualizzare le riprese più vecchie di 24 ore e conservarne traccia nonostante venga rimossa la memoria presente.

Per chi ha bambini in casa, l’Homekit Apple ha pensato ad un dispositivo appropriato, la videocamera Arlo Baby da installare nella cameretta dei bambini, con altoparlante integrato per poter comunicare con la stanza, sensore per misurare la qualità dell’aria ed un sensore ulteriore che rileva il movimento del bambino, pianti o altro. Perfetto per tenere sempre sotto controllo i propri bambini anche di notte o quando non si è in casa. Ulteriore funzionalità di Arlo Baby è la riproduzione musicale, che permette di selezionare dal proprio smartphone le melodie per far riaddormentare il piccolo.

Per l’esterno, sono presenti diverse tipologie di telecamere con fascio di luce integrato che inviano una notifica allo smartphone collegato non appena viene rilevata la presenza di un intruso. L’aggiornamento 2019 di Apple permette di utilizzare e controllare più telecamere contemporaneamente, anche compatibili con i dispositivi Apple, e l’ulteriore possibilità per i possessori di Apple Tv di collegare le telecamere al device.

Lampade e luci per l’Homekit

Lampadine e interruttori sono stati i primi dispositivi proposti dal mercato da collegare al sistema Homekit di Apple, tra i più economici e funzionali troviamo il kit di Ikea per homekit: si tratta di un kit che contiene 6 lampadine compatibili con l’aggancio tradizionale presente in ogni casa, basta semplicemente avere una connessione wi-fi per poterle utilizzare subito installato il gateway incluso o qualsiasi altro dispositivo compatibile già in vostro possesso. Il kit base contiene lampadine da 1000 lumen con colore fisso, il modello invece con temperatura della luce regolabile costa un po’ in più ma è ancora più comodo. Basta semplicemente chiedere a Siri di spegnere le luci per chiuderle tutte automaticamente in tutte le stanze o solo in alcune.

Per coloro che non vogliono sostituire tutte le lampadine tradizionali presenti in casa, è possibile acquistare Smart Socket E27, un dispositivo da inserire prima delle lampadine nell’attacco tradizionale, che le rende smart e quindi sarà possibile controllarle attraverso l’HomeKit di Apple. Tutti i dispositivi per l’illuminazione permettono di monitorare i consumi di casa e risparmiare sulla spesa complessiva.

Sul mercato sono presenti anche singole lampadine intelligenti per lampade o pensili, come Vocolinc Lampadina intelligente, perfetta per creare un ambiente diverso e fuori dalle righe, durante una cena oppure una festa, ma poco potente per poter illuminare un intero ambiente. Per ricreare un cinema in casa sono disponibili anche strisce luminose da 2 o 3 metri, come le strisce Led di koogeek, perfette per illuminare gli ambienti moderni e compatibili con Homekit. Le lampadine intelligenti sono a basso consumo energetico e danno la possibilità di cambiare colore con un semplice comando vocale.
Comodissima per i più piccoli ed anche abbastanza economico l’interruttore Vocolin PM5, col quale è possibile spegnere le luci della stanza e accendere automaticamente la luce notturna con un semplice comando vocale a Siri.

Il termostato e la stazione meteorologica

Il termostato intelligente prodotto dal brand Tdo è uno degli accessori più utili da collegare all’Homekit di Apple, soprattutto a fronte dell’aggiornamento 2019, questo dispositivo rileva quando la casa è vuota in modo da spegnere o abbassare il livello dei riscaldamenti così da evitare gli sprechi, e allo stesso tempo ne regola la potenza in base alla temperatura presente nei vari ambienti. Si tratta di un dispositivo di cui è impossibile fare a meno in una casa intelligente. Ancora più semplice il suo utilizzo se si dispone di condizionatori wi-fi, il cui funzionamento può essere collegato al termostato attraverso l’app apposita.

La stazione meteorologica Elgato Eve Weather è un altro di quei dispositivi essenziali nelle smart-home, resiste al freddo e alle intemperie e può essere collegata ai più disparati accessori che fanno parte dell’Homekit Apple per sfruttarne al meglio le potenzialità e renderli più comodi e funzionali. Questo dispositivo, infatti, può essere utile per azionare automaticamente l’irrigazione esterna oppure la chiusura degli infissi nel caso di piogge e temporali improvvisi.

Accessori homekit per il controllo delle serrature

Tra gli accessori più attesi del 2019, c’è la serratura automatica Danalock V3, già presente in America da qualche anno e arrivata adesso anche in Italia: si tratta di un dispositivo che si può inserire in ogni porta, anche se dotata di serratura tradizionale, che chiude la porta automaticamente e la apre solo tramite comando da Homekit. È possibile così far entrare amici e familiari con l’ausilio dello smartphone, e quando, si saranno scaricate le batterie si può utilizzare la normale chiave di casa. Molto interessante e utile per la sicurezza il sensore per porte e finestre di Koogeek: l’installazione non richiede nessun utensile, basta semplicemente tirare una striscia adesiva e incollarlo alla porta e questo sensore invierà una notifica ogni volta che qualcuno apre o chiude la porta.

Ulteriore novità del 2019 sono i Fibra Button e Fibra sensori di movimento: si tratta di accessori che possono essere utilizzati per rendere sinergica l’azione di diversi accessori. Con il fibra Button è possibile, semplicemente premendo il bottone, azionare diverse funzionalità, come spegnere tutte le luci, chiudere tutte le serrature e molto altro. Con il dispositivo Fibra sensore di movimento è possibile collegare l’intero sistema di illuminazione che si attiverà non appena viene rilevato un movimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *